Il Blog di Mangiare Bene

Magazine

Alla riscoperta dei sapori perduti

Il 31 Maggio si celebra in tutto il mondo la Giornata mondiale senza tabacco voluta dalla Organizzazione Mondiale della Sanità e in Italia organizzata dalla Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori.
Mangiarebene appoggia in pieno questa campagna in quanto esiste fra il fumare ed il mangiare un nesso importante ma da molti buongustai sottovalutato. Non tutti infatti  sanno che le alterazioni del gusto sono in realtà alterazioni dell' olfatto. Gli odori infatti vengono percepiti tramite i recettori della mucosa nasale, che trasmettono le informazioni al cervello. Il fumo dunque altera la percezione degli odori e sapori e di conseguenza il piacere di assaporare un buon piatto soffocandone le mille piacevoli sfumature. Per questo motivo Mangiarebene vi propone una settimana di menu adatta a chi ha smesso di fumare, a chi vorrebbe farlo ma non riesce, e a chi ancora è indeciso.Troverete quindi piatti che vi faranno riscoprire i sapori perduti aiutandovi anche a stare lontani… dalle sigarette! Chi smette di fumare si accorgerà che dopo pochi giorni il gusto ritorna a funzionare come quello di un non fumatore e lo potrà constatare iniziando con piatti dai sapori forti e marcati, che tutti possono sentire, per arrivare negli ultimi giorni a quelli dai sapori delicati e leggeri: una carezza per il palato solo per chi ha smesso o che sta smettendo di fumare.
Oltre a questi menu la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori vi può aiutare con informazioni e utili consigli ed anche con i suoi percorsi per smettere di fumare. La Lilt Milano ricorda che sono disponibili i suoi Centri Antifumo per aiutare i fumatori a smettere e ricevere tutte le informazioni per come farcela senza stress e...tanti chili! 



Primo giorno: tutti piatti dai sapori decisi.
Pranzo: Amatriciana rossa; insalata mista con caprino e rabarbaro; crostata di marmellata di prugne
Cena: Quiche Lorraine; insalata di porri e scalognogranita di ciliegia e liquirizia.

Secondo giorno: sapori ancora forti
Pranzo: Paccheri Vittorio; Filetti di sgombro e rabarbaro; Fragole all'aceto balsamico.
Cena: Tortino di aspargi selvatici e ricotta; Frittata di cipolle; Pavlova al kiwi.

Terzo giorno: si inizia a migliorare
PranzoPuntarelle con salsa di alici; Carne trita alla mediterranea; Rabarbaro caramellato con yogurt.
Cena: Crema di cetriolo fredda alla bulgara; Salmone al sesamo con tatin di pomodoro; Millefoglie alla crema di limone

Quarto giorno: va sempre meglio
Pranzo: Orecchiette saltate al gorgonzola; Carpaccio con rucola, olivee parmigiano; Ananas alla creola
Cena: Gattò di patate; Insalata di spinacini con barbabietola e caprino; Torta di carote

Quinto giorno: iniziano a ricomparire sapori dimenticati.
Pranzo: Uova mimosa; Parmigiana di melanzane; Crema di ricotta e caffè
Cena: Penne di farro allo zafferano e basilico; Asparagi con salsa vinaigrette ai capperi; Eton mess

Sesto giorno: si percepiscono sapori sempre più delicati.
Pranzo: Involtini di melanzana; Aspic di pollo e verdure; Ananas e fragole in macedonia
Cena: Vellutata di zucchine, avocado e gamberi; Uova Benedict su letto di spinaci; Insalata di Mango

Settimo giorno: il vostro palato è ritornato come quello di un non fumatore
Pranzo: Gnocchi alla sorrentina; Insalata di pollo; Macedonia di melone e lamponi 
Cena: Torta salata al prezzemolo; Tartare di salmone alla mediterranea; Quinoa al latte