Il Blog di Mangiare Bene

Magazine

Ricette delle Feste 2022

Ci siamo. Ancora pochi giorni e il 25 dicembre inviterà tutti a tavola. Sì, fra guerre e fratellanze, fra miserie e nobiltà, la tradizione prevale come pure la voglia di una pace grande quanto mai. E, il cibo, poco o tanto che sia, resta pur sempre una umana consolazione. E condividerlo, oltre che doveroso, ci sembrerà fanciullescamente anche più buono. Questo è almeno l’intento che Mangiarebene ha profuso nella vasta raccolta di ricette, Ricette delle Feste, che come ogni anno offre a voi lettori. Sono piatti squisiti, per la maggior parte facili da cucinare e che, valore aggiunto, possono essere preparati in anticipo. Per arrivare a tavola rilassati e godere della gioia di stare insieme ai propri cari.


Gli aperitivi tanto per cominciare
Un buon modo d’iniziare le Feste? Accogliere gli ospiti con un suadente aperitivo. Così Mangiare Bene  avanza la proposta del panettone gastronomico in tre versioni. Per la Vigilia di Natale la più indicata è quella del panettone gastronomico vegetariano farcito con  patè di verdure miste mescolate a formaggi cremosi. Per il Giorno di Natale invece piacerà agli ospiti la sorpresa del panettone gastronomico ritagliato a forma di albero natalizio e farcito con i più classici ripieni: insalata russa, paté di fegatini, prosciutto cotto e crudo, salame, carciofini e altri sottaceti. Poi, in attesa del 2023, senz’altro il panettone gastronomico di Capodanno a base di pesce, crostacei e altri ingredienti beneauguranti. Comunque, si possono ideare altri ripieni con i sapori delle scorte che in surplus ci ritroviamo in casa: il risultato sarà altrettanto buono. Preferendo invece soluzioni più veloci, preparare come assaggi le tenere palline di formaggio delle Feste, golosi e colorati finger food. Il tutto da accompagnare con bollicine, bevande anacoliche per gli adulti e succhi di frutta per i bambini. Resta pur sempre l’acqua naturale in caraffa per tutti.

La cena della Vigilia
Come da tradizione per la sera del 24 dicembre si prepara una l' antica cena di magro a base di pesce, verdure e dessert più o meno ricchi. L’antipasto potrebbe essere il raffinato e leggero carpaccio di salmone con panna acida all' aneto. Come primo piatto senz’altro i gustosissimi tagliolini gratinati ai 4 formaggi  portati a tavola direttamente nella pirofila di cottura (piatto molto apprezzato soprattutto dai bambini). Come pietanza gli eleganti involtini di sogliola ripieni di gamberetti e funghi, (il piatto può essere preparato  in anticipo per poi essere riscaldato poco prima di portarlo a tavola).  Come contorno, un soffice  puré di patate , ma va anche bene un’insalatina a vostra scelta. Per finire il dessert e, in tal caso, sceglierei la dolcissima torta rovesciata di arance, spiegata per passo.
Cliccando qui trovate tantissime alttre ricette della Vigilia dagli antipasti al dessert. Ce n'è per tutti i gusti: anche  vegetariane, vegane e gluten free.


I Natali delle mie gioventù
Quest' anno il mio pranzo del 25 dicembre celebra alcuni Natali della mia vita. Di quelli argentini, che dato il parallelo capitano d’estate, offro il ricordo della variopinta insalata millecolori  servita ai
bordi della piscina: solo a guardarla mette ancora allegria. Poi, ecco il ricordo de la brioche di casa mia  una ricetta originale e raffinata immancabile nei pranzi dei Natali italiani trascorsi con i nonni. Quanto ai Natali in Inghilterra (mio marito era inglese) il piatto forte della tavola era la tradizionale tacchinella arrosto al sugo di melograno accompagnata dalle immancabili roast potatoes (patate arrosto) e, altrettanto forte, era il sapore della gingerbread cake, la torta speziata che racchiude nel suo impasto profumi e sapori indimenticabili.
Nella sezione ricette di Natale di MangiareBene  c’è anche una ricca scelta di piatti per un Natale Gourmet dedicato a tutti, celiaci, vegetariani e vegani compresi. Ho aggiunto anche alcuni consigli per comporre un originale centro-tavola. Infine, per riunioni natalizie più informali scegliere tra le ricette per il brunch di Natale .


Il Capodanno

Per accogliere l' anno nuovo come si deve, il menu di Capodanno dovrebbe essere a base di cibi battezzati come “beneauguranti”. Partiamo dall'antipasto con una super fortunata insalata di lenticchie, salmone affumicato e melograno, proseguiamo con le  tagliatelle al mascarpone e noci, un goloso “primo” di pasta all' uovo anche facile da fare. Come secondo, immancabile sulla tavola del 31 dicembre 2022 oppure del 1 gennaio 2023, il classico "portafortuna" cotechino con purè di fagioliE,infine, come dessert, la mousse di gorgonzola, noci caramellate e frutti rossi   affinchè "l'anno che comincia sia dolce e fortunato". Dunque, ancora auguri, auguri, auguri.
QUI tantissime altre ricette...tutte portafortuna. Auguri!


Ricette dai Grandi Cuochi di Mangiarebene
Ho raccolto in questa sezione le ricette di alta cucina create dai Grandi Cuochi amici di Mangiarebene in modo che possiate scegliere più rapidamente quelle, che sollecitando il vostro palato solo a leggerle, potrete realizzare per la vostra tavola delle feste.
QUI trovate le raffinate ricette dei Grandi Cuochi.


E' avanzato qualcosa?

In caso affermativo conservate nel freezer i resti del pranzo dopo averli racchiusi negli appositi sacchetti di plastica. Prendete poi spunto da qui  per preparare altre gustose ricette salate. In questa pagina ho raccolto inoltre golosi suggerimenti relativi a dolci che definisco “speciali”: quelli a base di panettone e pandori avanzati..