Ricette » Salse » Pesto alla genovese col frullatore
Ricette » Salse » Pesto alla genovese col frullatore

Pesto alla genovese col frullatore

La ricetta tradizionale dice di pestare gli ingredienti in un mortaio di marmo col pestello di legno, ma io vi consiglio un metodo più veloce che offre ottimi risultati.
Ricordate che, affinchè il pesto non annerisca, bisogna evitare le alte temperature. Per questo motivo è importante mettere sia il bicchiere del frullatore che l'olio extravergine di oliva e l'aglio per mezzora nel freezer prima di procedere.

  • 30 foglie ben pulite di basilico freschissimo
  • 1 spicchio d'aglio
  • 1 bicchiere di olio extravergine di oliva
  • 50 g di pecorino grattugiato (va bene anche il parmigiano)
  • 30 g di pinoli
  • sale q.b.

Mettete nel freezer il bicchiere del frullatore e lasciatelo una mezz'ora per farlo diventare molto freddo. Fate lo stesso con l'aglio e l'olio extravergine di oliva. Mettete ora nel frullatore tutti gli ingredienti e azionate il frullatore a impulsi e non in modo continuo in modo da non surriscaldare la salsa. Otterrete così un pesto cremoso con cui potrete condire la pasta o altre ricette. È importante che la diluiate un poco, mentre lessate la pasta, con qualche cucchiaio della sua acqua di cottura, per renderla fluida al punto giusto. Il pesto si conserva bene in freezer per qualche mese.