Ricette » riso » Riso per sushi: la cottura
Ricette » riso » Riso per sushi: la cottura

Riso per sushi: la cottura

E' indispensabile usare il riso per sushi che si differenzia dagli altri per contenere meno amido ed ha dei chicchi più piccoli di quello nostrano. Lo trovate in qualsiasi supermercato.

6 persone

  • 600 gr di riso per sushi
  • 150 ml di aceto di riso
  • 50 gr di zucchero
  • 10 gr di sale

Versate il riso in una terrina, lavatelo bene e sgocciolatelo. Ripetete questa operazione fino a quando l' acqua risulterà completamente limpida. Dopodiché versate il riso in uno scolapasta e lo lasciate scolare per mezzora. 
Versate in una pentola con coperchio 600 ml di acqua, aggiungete il riso e trasferite il tutto sul fuoco. Fatelo bollire incoperchiato per 12/13 minuti a fuoco basso e 12 a fuoco medio. Non dovete mai togliere il coperchio durante la cottura.
Mentre il riso cuoce preparate una soluzione con 150 ml di aceto di riso, 50 gr di zucchero e 10 gr di sale e fatela riscaldare a bagnomaria (non deve bollire) fino a quando lo zucchero ed il sale risultano sciolti. Fate raffreddare.
Dopo che il riso ha riposato, ancora caldo stendetelo su di un grande tagliere o vassoio di legno che avrete inumidito bene e allargatelo con l'aiuto di un cucchiaio di legno anche lui inumidito. Spruzzateci sopra in modo uniforme l'aceto di riso appena preparato e mescolate bene aiutandovi con una spatola o un cucchiaio di legno. Molti usano un ventaglio per fare evaporare l'aceto e raffreddare il riso ma la mia amica Kumiko mi ha detto che in Giappone si usa spesso un normale ventilatore. In entrambi i casi dovete girare il riso con cura affinché ogni suo chicco assorba bene l'aceto ed il riso rimanga bello lucido. Dopo circa 10 minuti il riso, non del tutto freddo, risulterà appiccicoso e compatto: è pronto per preparare il sushi. Copritelo fino al momento dell' uso con un panno morbido. Se vi avanza potete congelarlo.