Ricette » Ricette Risotti » Risotto alla Giuseppe Verdi
Ricette » Ricette Risotti » Risotto alla Giuseppe Verdi

Risotto alla Giuseppe Verdi

Siamo nel 1892 il Maestro è all' Opera di Parigi.Dopo la prima di una sua opera viene invitato a una cena organizzata in suo onore. Quando gli viene detto che lo chef Henri-Paul Pellaprat, allievo del celebre chef francese Escoffier, aveva preparato appositamente per lui un risotto, va su tutte le furie (il maestro era conosciuto per il suo  carattere fumantino ) e dice che non lo avrebbe mangiato in quanto un francese non poteva fare un risotto buono. Grande è lo sgomento in cucina, il menu non poteva essere cambiato, quindi al Maestro viene servito un altro piatto. Alla fine, sentendo tutti gli invitati lodare la bontà del risotto, il Maestro lo assaggia e chiede subito di potere incontrare chi lo aveva cucinato. Il povero Pellaprat arriva tutto impaurito temendo, a ragion veduta, una scenataccia  davanti a tutti quanti. Grande fu invece il suo stupore nel sentirgli dire "Molto Buono! Da ora in avanti potrai chiamarlo Risotto alla Giuseppe Verdi."

4 persone

  • 320 g di riso carnaroli
  • 50 ml olio di oliva
  • ½ cipolla tritata
  • 80 g di funghi champignon ben lavati a fettine
  • 80 g di punte di asparagi lavate e a tocchetti + alcune per decorare il piatto
  • 80 g di Prosciutto di Parma + 4 fette per decorare il piatto
  • 80 g di pomodori sbucciati e a cubetti
  • 50 ml di panna da cucina
  • un litro di brodo di carne
  • 40 g di burro
  • 80 g di Parmigiano Reggiano grattugiato

In una capiente padella fate appassire nell'olio e a fuoco basso la cipolla tritata. Aggiungete il riso e fatelo tostare a fuoco vivace per un minuto fino a quando risulta traslucido e trasparente senza mai smettere di mescolare. Aggiungete i funghi, il pomodoro, il prosciutto e gli asparagi; amalgamate bene il tutto, e continuate la cottura a fuoco medio, versando mano a mano il brodo facendo attenzione a non superare in centimetro sopra il riso. e, dopo circa 8 minuti, versate la panna. Continuate la cottura per altri 8 minuti assaggiando il riso molto di frequente per essere sicuri che non scuocia. Se i chicchi risultano ancora duri, aggiungete mezzo mestolo di brodo alla volta e lasciate finire di cuocere. Ricordatevi di girarlo sempre! Quando il riso è cotto mantecatelo fuori dal fuoco con il burro ed il parmigiano. Servietelo decorando con del prosciutto crudo e delle punte di asparagi.


Ricette simili