Ricette » carne » Pollo alla Marengo
Ricette » carne » Pollo alla Marengo

Pollo alla Marengo

Marengo è il nome della località a sud di Torino dove Napoleone sconfisse il 14 Giugno 1800 gli Austriaci, nella famosa omonima battaglia. Questa battaglia diede il nome ad un famosissimo piatto che fu cucinato sul campo di battaglia da Dunand, lo chef di Napoleone. Il generale francese, come d' abitudine, durante il combattimento non tocca cibo, ma, dopo la battaglia, chiede a Dunand di preparargli la cena. Le uniche provviste che il disperato Dunand riesce a trovare sono 3 uova, 4 pomodori, 6 gamberi di fiume, 1 gallina starnazzante, qualche spicchio di aglio e dell' olio. Inoltre usando la sua razione di pane, Dunand prepara dei crostoni friggendoli in una padella dove poi aggiunge il pollo tagliato con la sua sciabola a pezzetti e quando quest' ultimo risulta cotto, lo mette da parte friggendo poi nella stessa padella le uova con l' aglio ed i pomodori. Poi ci spruzza sopra un po' di acqua mescolata a del cognac che aveva preso dalla fiaschetta del suo generale e per ultimi aggiunge i gamberi. Napoleone soddisfattissimo, ordina a Dunand di cucinargli sempre questo piatto dopo ogni battaglia! Da bravo cuoco, Dunand ben sapeva che il cognac ed i gamberi di fiume non c'entravano per nulla con questo piatto ragion per cui quando lo prepara di nuovo, sostituisce il cognac con del vino bianco, omette completamente i gamberi di fiume e aggiunge dei funghi. Napoleone si arrabbiò moltissimo e rimandò il piatto indietro dicendo che mancavano i gamberi ed, essendo molto superstizioso, era certo che ciò gli avrebbe portato sfortuna.

Per 4 persone

  • 1 pollo di 1,5 kg
  • 3 cucchiai di olio di oliva
  • 5 pomodori sbucciati
  • 1 bicchiere vino bianco
  • 1/2 cucchiaio estratto di carne
  • 1 spicchio di aglio
  • 6 uova piccole fritte
  • 12 gamberi di fiume lessati nel vino bianco
  • 6 pezzi di pane fritti nell'olio
  • sale e pepe q.b.
  • prezzemolo tritato

Dividete il pollo, dopo averlo lavato ed asciugato, in 6 pezzi.
In una casseruola abbastanza grande fate rosolare nell'olio a fuoco forte il pollo, salate, pepate e fatelo dorare bene e poi continuate la sua cottura a fuoco basso.
Quando sarà quasi cotto toglietelo della padella e tenetelo in caldo. Scolate ora l'olio, aggiungete i pomodori a pezzetti, il vino bianco, l' aglio, l' estratto di carne e fate ridurre un po' questa salsa.
Rimettete di nuovo il pollo nella padella, fatelo amalgamare con la salsa per qualche minuto e poi aggiustatelo nel piatto di portata contornandolo coi gamberi di fiumi e coi crostini di pane su cui avrete appoggiato le uova fritte. Per ultimo spolverizzate sul pollo il prezzemolo tritato.


Ricette simili