Ricette » altri primi » Pizza Margherita
Ricette » altri primi » Pizza Margherita

Pizza Margherita

Creata dal pizzaiolo Raffaele Esposito in onore della regina Margherita di Savoia recatasi in visita a Napoli 11 Giugno del 1889. I colori dei suoi condimenti (pomodoro, mozzarella e basilico) ricordano quelli del Tricolore. Per la pizza Margherita Extra, sostituite il fiordilatte con della Mozzarella di Bufala Campana

Per 6 persone

la pasta per la pizza

  • 500 g di farina rimacinata a pietra 0
  • 10 g di lievito di birra o mezza bustina di lievito liofilizzato
  • 1/2 cucchiaio di sale marino
  • 1 cucchiaio di olio di oliva
  • 400 ml di acqua

la farcitura

  • 400 gr di pomodori pelati san Marzano
  • 400 gr di mozzarella fior di latte
  • basilico q.b.
  • sale q.b.
  • olio di oliva q.b.

La pasta della pizza
Mescolate la farina con l'acqua e lavoratela con le mani in modo da ottenere un impasto morbidissimo. Aggiungete il lievito e continuate a impastare fino a che non si formi una pastella leggermente densa, aggiungete l'olio, il sale, amalgamate bene e lasciate la pasta riposare per 10 minuti. Trascorso questo tempo rovesciate l'impasto sul tavolo infarinato e lavorate la pasta con le mani per qualche minuto energicamente effettuando ripetutamente l'operazione dello schiacciare, ripiegare e del raccogliere l'impasto che alla fine dovrà risultare liscio, omogeneo, elastico e staccarsi dalle vostre mani in un pezzo unico. Se possedete l'impastatrice tutto è più semplice.
Fatene una palla e mettetela in una ciotola leggermente unta di olio e chiudendola con un coperchio oppure racchiudendola in una busta pesante di plastica. Trasferitela in frigorifero e fatela lievitare nella parte bassa del frigo (quella riservata alle verdure) per 24 ore.

La  preparazione finale
Dopo che la pasta per la pizza ha lievitato stendetela su una teglia ricoperta da carta da forno leggermente unta, spianandola con le mani in modo da ricoprire bene tutta la teglia.
Distribuite uniformamente sulla pasta i pomodori pelati frantumati ed ben scolati dalla loro acqua e salateli.
Portate il forno a 250° e, quando è ben caldo, adagiate la teglia nel livello più basso del forno (ma non a contatto con la base del forno) e fate cuocere per circa 10 minuti.
Estraete la teglia fuori dal forno e aggiungete il fior di latte spezzettato a mano, un filo di olio e le foglioline di basilico.
Rimettete la pizza di nuovo in forno posizionandola al centro e fate cuocere ancora per altri 7/10 minuti il tempo necessario a che l'impasto risulti bello croccante e il formaggio si sia ben sciolto.

Ricette simili