Ricette » altri primi » Pizzelle fritte di Gino Sorbillo
Ricette » altri primi » Pizzelle fritte di Gino Sorbillo

Pizzelle fritte di Gino Sorbillo

Passo per passo Gino Sorbillo vi insegna come preparare queste gustosissime pizzelle. 

per 20/25 pizzelle

impasto per pizza napoletana lievitato

  • 500 ml di acqua del rubinetto
  • 1 gr di lievito di birra fresco
  • 800 gr di farina 00
  • 20 gr di sale
  • 10/15 gr di birra Nastro Azzurro

la farcitura

  • 500 gr mozzarella fior di latte a dadini
  • 10-12 pomodori San Marzano maturi, a pezzettini, ben scolati dalla loro acqua
  • pepe al mulinello
  • foglioline di basilico

per finire

  • olio di semi per friggere

L'impasto
Sciogliete bene nell' acqua il lievito di birra e aggiungete a pioggia un po' di farina, circa la metà. Fate partire la planetaria munita di gancio e continuate a fare cadere lentamente a pioggia la farina in modo che si crei una pastella. Fermate l'impastatrice, fate fare una pausa di 2 minuti e poi rifatela ripartire aggiungendo il sale, quasi tutta la farina avanzata e la birra. Fate altre pause di qualche minuto perché non serve lavorare troppo l'impasto ''è delicato e si stressa''. In ogni modo non deve rimanere umido ma perfettamente asciutto e si deve staccare facilmente dalle mani. Se così non fosse, aggiungete sempre a pioggia poca farina. Non deve risultare assolutamente appiccicoso. L'impasto va fatto lievitare per circa un’ora in una ciotola ricoperta da pellicola trasparente in un luogo asciutto.Trascorso questo tempo, trasferirlo su una spianatoia  per farlo asciugare. ‘'Date le pieghe'' sollevando l'impasto con le mani, stirandolo e sovraponedolo per 2/3. Fate poi lo stesso con la parte opposta. Praticamente dovete prendere un lembo, stenderlo leggermente portandolo al centro con molta delicatezza e poi prendere il lembo opposto e sovrapporlo al primo già piegato. E' più difficile da spiegare che fare.
Sbattetelo con forza sulla spianatoia in modo che si asciughi bene. Poi rimette l'impasto in una ciotola coperta con pellicola e lo fate riposare per circa un ora, un'ora e mezza a temperatura ambiente.
Quando l'impasto è diventato bello liscio, con l'ausilio di una spatola dividetelo formando 2 ''salsiciotti'' e, come si fa con la mozzarella, prendetene in mano uno e lo mozzate in modo da ottenere dei panetti che mano a mano mettete in un vassoio e rifate lievitare per circa 7 ore. 

Mb asset

Suddividete l’' impasto lievitato in piccoli panetti del diametro di circa 6/7 cm e stendeteli pressandoli con delicatezza con le mani fino ad ottenere un cerchio di circa 2 mm. di spessore.
Incidetelo con 5 tagli centrali che eviteranno all' impasto di gonfiarsi durante la frittura.

Mb asset

Con delicatezza immergete la pizzella in una pentola dove avete messo a riscaldare dell' olio di oliva. L'olio è pronto quando introducendoci uno stuzzicadenti si formano al suo intorno delle bollicine. Dopo qualche secondo la pizzella verrà a galla, fatele prendere colore, rigiratela con delicatezza e, aiutandovi con un mestolino, continuate a bagnarla con l'olio caldo in modo che risulti bella dorata.

Mb asset


Con l'aiuto di un mestolo forato scolatela su di un foglio di carta assorbente e versateci subito (per non farla raffreddare) al suo centro una cucchiaiata di pomodorini a piccoli cubetti, il fior di latte, un fogliolina di basilico e pepe fresco al mulinello.

Ricette simili