Ricette » altri primi » Il lato luminoso della luna
Ricette » altri primi » Il lato luminoso della luna

Il lato luminoso della luna

4 persone

  • 200 g di patate viola
  • 200 g di patate novelle piccole
  • 200 g di patate ratta
  • 40 g di tartufo estivo
  • 200 g di paté di ceci
  • 100 g di spinaci novelli
  • 20 di timo
  • 4 foglie d’alloro
  • 40 g olio d’oliva
  • 10 g di sale grosso
  • 100 g di barbabietola
  • 30 g di zucchero
  • 1 goccia di essenza di senape
  • 20 g di scorza di limone
  • 4 carote novelle
  • 20 g di clorofilla
  • sassi di fiume

Salare leggermente le patate, appoggiarle sopra a un letto di sassi di fiume, con l’alloro e il timo, ricoprirle di sassi e cuocerle in forno a 200°C per 25 minuti.

Pelare le carote, chiuderle in un cartoccio di carta stagnola con un pizzico di sale e una manciata di sassi, cuocerle in forno a 200°C per 20 minuti.



Mettere il tartufo tritato in un vasetto con un pizzico di sale, ricoprirlo d’olio, coprirlo con un coperchio ermetico, cuocerlo al vapore per 30 minuti.

Tagliare la scorza di limone in piccole foglie a piccole foglie, cuocerla per 5 minuti in uno sciroppo preparato con 100 g d’acqua, lo zucchero, un pizzico di e l’aceto. Conservarla in un goccio di sciroppo.

Tagliare la barbabietola a forma di fiore, unirla allo sciroppo rimanente e cuocervela per 10 minuti; far raffreddare e unire l’essenza di senape.

Pulire gli spinaci e scottarli in padella ben calda con poco olio per 30 secondi.

Ammorbidire il pâté di ceci con un goccio d’acqua, condirlo con il tartufo e metterlo sul fondo del piatto, all’interno di una forma rettangolare di legno, appoggiarvi sopra i sassi ancora tiepidi. Accanto disegnare uno stelo con la clorofilla, mettere la barbabietola come fiore e il limone come foglie.


Ricette simili