Tortelli di carnevale

Per 6 persone

  • 200 ml di latte
  • 120 g di burro
  • 200 ml d'acqua
  • un pizzico di sale
  • 75 g di zucchero
  • 1 bustina di vanillina
  • 2 g di bicarbonato di soda
  • 1 pezzetto di scorza di limone
  • 275 g di farina
  • 8 uova intere + 2 tuorli
  • zucchero a velo
  • olio per friggere q.b.

Versate in una casseruola i primi 8 ingredienti e fate bollire il tutto su fuoco moderato. Levate dal fuoco, togliete la scorza di limone e versate la farina, tutta in una volta,mescolandola bene con un cucchiaio di legno. Rimettete sul fuoco e mescolate continuamente fino a quando si sarà formato un composto omogeneo, liscio e che si stacca dai bordi della pentola. Togliete dal fuoco, fate intiepidire e aggiungete, una alla volta, mescolando bene le uova ed i tuorli avendo l'accortezza di non aggiungere un altro uovo se il precedente non sarà stato ben amalgamato. Coprite la pasta con la pellicola trasparente e fate riposare per circa 1 ora.
Riscaldate l'olio, circa 1 litro, nella apposita casseruola dei fritti fornita di cestello. Quando è ben caldo ma non bollente prendete con un cucchiaino un po' di pasta e, aiutandovi con un altro cucchiaino, fate cadere la pasta nell'olio. I tortelli si gonfieranno e si gireranno da soli. Il segreto sta nel friggerli pochi per volta e sempre in abbondante olio. Appena saranno diventati ben gonfi e dorati, scolateli con l'apposito cestello e versateli su della carta assorbente. Vanno serviti subito spolverizzandoli con lo zucchero al velo accompagnandoli, se volete, con della gelatina di albicocche che avrete riscaldato sul fuoco.