E' una ricetta che compare nel film "Il favoloso mondo di Amelie" di Jean Pierre Juenet. Timida, sognatrice, maliziosa e allegra Amélie coltiva un gusto speciale per dei piccoli piaceri: mangiare i lamponi infilzati nelle dita della mano, affondare il suo braccio in un sacco pieno di semi, rompere col dorso del cucchiaio la crosta caramellata della crème brulée...

Per 6 persone

  • 4 tuorli
  • 75 gr di zucchero
  • 250 ml di latte
  • 250 panna
  • vaniglia
  • zucchero di canna / cassonade

Sbattete i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere una crema bianca. Portate ora la panna e il latte a bollore assieme alla vaniglia, fate raffreddare un po', e poi versate sui tuorli montati amalgamando bene il tutto.
Riversate questa crema nelle apposite cocottine o in una pirofila tonda da soufflé dal diametro di 18 cm. e infornate a 90°/100° per 45/60 minuti a bagnomaria. La crema non deve bollire ma deve coagularsi in maniera uniforme. Sfornate e fate raffreddare nel frigorifero per almeno 6 ore.
Prima di servire, spolverizzate tutta la loro superficie con lo zucchero di canna che caramellerete con l'apposito ferro rotondo. In mancanza di questo, mettete la crema quasi a contatto con il grill del forno in modo che lo zucchero si sciolga in pochi secondi. Potrebbe essere necessario girare le ciotole o la pirofila in modo che la caramellatura sia omogenea ma ciò dipende dal grill del vostro forno. Facilita il tutto l'uso di una torcia culinaria che in un attimo caramellizza lo zucchero senza bisogno di passare la vostra crème brulée sotto il grill del forno o di usare l'apposito ferro.

Ricette simili