Ricette » conserve » Funghi sottolio
Ricette » conserve » Funghi sottolio

Funghi sottolio

I funghi da usare, oltre ad essere ben identificati da un esperto del settore, devono essere sodi e freschissimi. Vanno ripuliti con cura dalle loro impurità utilizzando: coltellino, spazzolino e pezzuole umide. I funghi più grandi vanno tagliati a fette un po' spesse, mentre quelli piccoli si mettono in conserva interi o tagliati a metà

  • 2 kg di funghi
  • 1 litro di aceto
  • 1 litro di vino bianco secco
  • 2 cucchiaini di sale
  • 4 foglie di alloro
  • 10 chiodi di garofano
  • 1 cucchiaio di grani di pepe bianco
  • olio d'oliva q.b.

Dopo avere pulito con cura i funghi metteteli in una pentola capiente di acciaio inox o smaltata dove sta bollendo la soluzione di aceto, vino e sale. Fate cuocere per circa 8 minuti o fino a quando li sentite al dente dal momento che il bollore ha ripreso. Scolateli e fateli asciugare appoggiati su di un canovaccio perfettamente pulito per almeno 24 ore in modo che perdano tutta l'umidità.
Sgocciolateli poi bene, tamponateli con delicatezza con della carta assorbente da cucina  e suddivideteli nei vasi con le foglie di alloro, i chiodi di garofano ed i grani di pepe. Ricopriteli totalmente con l'olio di oliva chiudete bene i vasi e conservateli in un luogo buio e asciutto
Aspettate un mesetto prima di consumarli in modo che si insaporiscono bene. Si conservano per circa 3 mesi.


Ricette simili