Ricette » carne » Kentucky fried Chicken
Ricette » carne » Kentucky fried Chicken

Kentucky fried Chicken

La ricetta del Kentucky Fried Chicken è la ricetta di pollo fritto più conosciuta al mondo. La sua storia è davvero particolare.
Siamo nel 1930 e Harland Sanders ebbe l'idea di affiancare al suo distributore di benzina un piccolo ristorante dove il il suo pollo fritto con spezie segrete riscuoteva un tale successo da fargli valere nel 1935 la più alta onoroficenza dello Stato "Colonel of Kentucky". Negli anni 50, per varie traversie, il colonello Sanders fu costretto a chiudere il suo ristorante ma non si lasciò abbattere ed ebbe la geniale idea di vendere la sua  particolare ricetta di pollo fritto attraverso un modello di business basato sul franchising (5 cents per ogni pollo venduto). Dopo molti no, trovò finalmente un ristoratore interessato alle vendita della sua speciale ricetta. Fu così inaugurato  nel 1952, a South Soul Lake nello Utah, il primo negozio che esponeva il marchio registrato K.F.C. Nel 1964 esistevano già 600 ristoranti KFC negli Stati Uniti e in Canada. Nello stesso anno vendette la sua azienda, restando però il portavoce e l’ambasciatore del Kentucky Fried Chicken. Venendo ai giorni nostri, KFK gestisce 41.000 ristoranti in 125 paesi del mondo.
A chi gli chiedeva quale fosse il segreto che rendeva il suo pollo fritto così speciale, il colonello Sanders amava rispondere: "In ogni ristorante viene preparato fresco ogni giorno, marinato in un blend di 11 erbe segrete e poi impanato al momento da un cuoco certificato".
La ricetta qui sotto riportata è molto vicina a quella originale anche se oltre alle spezie segrete quello che rende il Kentucky Fried Chicken così unico è l'uso della friggitrice ad alta pressione che non esiste ancora in versione casalinga.
Il latticello lo trovate nei supermercati ben forniti altrimenti potete sostituirlo con lo stesso quantitativodi yogurt.

QUI le regole da seguire per un fritto impeccabile.

4 persone

  • 1 uovo grande sbattuto
  • 250 ml di latticello
  • 1 pollo da 1.2 kg tagliato in 6 pezzi
  • 150 g di farina
  • 1 cucchiaino da tè di origano in polvere
  • 1 cucchiaino da tè di peperoncino in polvere
  • 1 cucchiaino da tè di salvia in polvere
  • 1 cucchiaino da tè di basilico in polvere
  • 1 cuccchiaino da tè di maggiorana in polvere
  • 1 cuccchiaino da tè di pepe
  • 2 cuccchiaini da tè di sale
  • 2 cucchiai di paprika
  • 1 cucchiaio di sale di cipolla (mescolare 1/2 cucchiaio di cipolla in polvere con 1/2 cucchiaio sale fino)
  • 1 cuccchiaino da tè di aglio in polvere
  • 2 cucchiai di gluttamato monosodico
  • olio di semi per friggere

In una capiente ciotola di vetro mescolate il latticello coll' uovo sbattuto, immergeteci bene il pollo a pezzetti e in un altra ciotola mescolate la farina con le 11 spezie. Dopo mezzora scolate bene dalla marinatura i pezzi di pollo e ricopriteli con la farina alle spezie in modo che ne risultino ben ricoperti e lasciateli riposare per mezzora prima di procedere alla frittura.
Fate friggere, pochi pezzi per volta in una padella riempita di abbondante olio ben caldo. Dopo  un paio di minuti, abbassate un po’ la fiamma in modo che il pollo possa cuocere anche all’interno e, dopo circa 12 minuti, rialzatela in modo che diventi all' esterno bello dorato. Mano a mano che i pezzi di pollo sono pronti, scolateli su della carta assorbente e teneteli in caldo mentre finite di friggere il resto. Servite subito.