Questi "dolcissimo" dolce appartiene alla tradizione pasquale greca e armena. E' comunque un dolce conosciutissimo in tutto il Medio Oriente. La pasta fillo la si trova ormai in quasi tutti i supermercati.

Per 6 persone

ci serve:

  • 500 g di pasta Fillo
  • 350 g di mandorle tritate
  • 150 g di pistacchi tritati
  • cannella in polvere q.b
  • 180 g di burro fuso

per lo sciroppo:

  • 50 g di miele
  • 450 g di zucchero
  • 300 ml di acqua
  • 2 cucchiai di succo di limone

Per prima cosa preparate lo sciroppo di zucchero facendolo sciogliere sul fuoco con l'acqua, il miele ed il succo di limone. Dopo qualche minuto di cottura vedrete che diventa denso e che vela il vostro cucchiaio: toglietelo dal fuoco e fatelo raffreddare nel frigorifero.
Stendete 12 fogli di pasta fillo in una pirofila rettangolare, ben imburrata e dai bordi alti.
Spenellatele con del burro fuso e adagiateci sopra altre 5 sfoglie che spennellerete ognuna con il burro. Su questi primi 6 strati cospargete le mandorle ed i pistacchi tritati non troppo grossi; finite spolverizzando con la cannella in polvere. Ricoprite il tutto con le altre 6 sfoglie che andranno spennellate ognuna, inclusa la superficie dell'ultima, con il burro restante. Ora prendete un coltello dalla lama tagliente, immergetela in acqua bollente e tagliate la pasta, fino a toccare il fondo della teglia, diagonalmente nelle due direzioni in modo da ottenere dei rombi. Infornate a 180º per circa 40 minuti il tempo necessario a che la pasta si cuocia bene e risulti bella dorata.
Togliete la Baklava dal forno e versateci subito sopra lo sciroppo freddo facendo in modo che entri bene nelle linee che racchiudono i rombi. Fate raffreddare e servite spagendo sulla superficie dei pistacchi tritati.