Il Blog di Mangiare Bene

Magazine

12 Aprile 2020: è Pasqua
Il mio augurio di speranza

Nell’atmosfera di questa particolare Pasqua dal clima sospeso il desiderio di essere più forti del male coinvolge sia chi ha il beneficio di poterla trascorrere in famiglia, sia chi ne resta dolorosamente lontano. Ma, Pasqua, in aramaico pash, vuol dire “passare oltre”, andare avanti. Non sembri allora fuori luogo parlare di cibo. Il cibo è condivisione di memorie, sentimenti, speranze e sapori. Ecco, dunque, l’ invito a condividere il mio pranzo di Pasqua con la proposta di alcune facili ricette, dall’antipasto al dolce, che possono essere realizzate facilmente per una o per tante persone. E, nella sezione ricette di Pasqua trovate tantissime altre ricette pasquali comprese quelle di Alta cucina proposte dai Grandi Chef di MangiareBene e anche le ricette dedicate ai celiaci.

Gli antipasti, tanto per cominciare 
Fra gli antipasti proposti due sono semplici da fare e, se siete in quarantena con la vostra famiglia, potete senz’altro chiedere l’aiuto dei bambini nella preparazione delle uova di ricotta e delle polpette di broccoli e ricotta. Per quanto riguarda il casatiello, tipico piatto pasquale della tradizione partenopea, vi suggeriamo di prepararlo il giorno prima: sarà ancora più buono!

Seguono i Primi piatti
Data l'occasione, non può mancare il piatto di eccellenza della Pasqua: la torta pasqualina . Vi propongo la mia ricetta semplificata che si può preparare il giorno prima e quindi portarla a tavola a Pasqua: a temperatura ambiente oppure tiepida  passata velocemente in forno per pochi minuti. Chi volesse mettere alla prova la propria abilità in cucina, scelga invece la vera ricetta della torta pasqualina che richiede ben 33 sfoglie sotilissime per ricordare gli anni di Gesù. Trova qui la ricetta. In alternativa altri due suggeriment: i malfatti che offrono il vantaggio  di essere preparati e congelati con largo anticipo e il tegame di patate e carciofi che, oltre ad essere facile da eseguire, è la soluzione ideale per chi è celiaco.

Il momento dei Secondi piatti
Quest'anno vi propongo dei piatti  a base di carne bovina che, in questo particolare momento, è più facile da reperire. Il polpettone ripieno con uova sode, non è affatto difficile da preparare ed è ideale per una Pasqua in famiglia. Se invece siete da soli o in coppia optate per i bocconcini di vitello agli asparagi o per la soffice frittata di carciofi.  

Le doverose Insalata di Pasqua
In città non dovrebbe essere difficile reperire le qualità di verdure preferite per confezionare un “misto” a piacere. Naturalmente chi vive in campagna avrà a disposizione una vasta scelta di primizie.

Il tanto atteso arrivo dei Dolci
Che Pasqua è senza la pastiera? Potete anche farla con largo anticipo: si conserva sia nel congelatore sia in frigo (anche 8 giorni). Inoltre vi propongo un dolce della tradizione pasquale inglese: gli hot cross buns, soffici panetti a base di pasta lievitata, uvetta e spezie. Chi invece vuole preparare un dessert veloce e poco impegnativo scelga le colombine sorpresa farcite con panna montata, cioccolato a scaglie, pistacchi e lamponi: guduriosissime.
 

La bellezza del Centrotavola
Sia che siate soli, sia che siate in famiglia apparecchiate una bella tavola di Pasqua con un centrotavola in tema. Per esempio disponete alcune uova sode disposte su un piatto di ceramica o direttamente sulla tovaglia, aggiungete qualche fiorellino allegramente colorato e foglioline verdi: la vostra tavola sarà perfetta.