Ricette » dessert » Tourta dé Bléa

Tourta dé Bléa

E' una specialità di Nizza. Ha un gusto strano ma buono: mi ricorda alcuni dolci ebraici a base di spinaci e uvette e certe torte di verdura di cui ho letto in ricette rinascimentali.

Per 6 persone

Per la pasta frolla:

  • 300 g di farina 00
  • 150 g di burro
  • 30 g di zucchero
  • 1 pizzico di sale
  • acqua ghiacciata (q.b.) mescolata ad 1 cucchiaino di essenza naturale di vaniglia

Per il ripieno:

  • 1 grosso mazzo di coste (600 g circa)
  • 150 g di zucchero di canna
  • 3 cucchiai d’olio e.v. d’i oliva leggero
  • 30 g di parmigiano grattugiato
  • 100 g di mandorle tostate e tritate grossolanamente
  • 50 g di pinoli tostati
  • 2 uova sbattute con 1 cucchiaino di essenza naturale di vaniglia
  • 2 mele sbucciate e affettate finemente
  • 1 manciata di uvette già rinvenute nel rum, strizzate e infarinate

Stendete 2/3 della pasta frolla in una teglia di 30 cm di diametro. Il resto vi servirà per coprire la crostata. Mettete la teglia in frigorifero.
Scaldate il forno a 220° C.
Separate le foglie delle coste dai gambi. Lavatele e sbiancatele in acqua bollente per un minuto. Scolatele, rinfrescatele sotto l'acqua corrente e strizzatele molto bene, pressandole fra le mani. I gambi non vi serviranno per questa torta e potreste usarli per un'insalata.
Tritatele finemente e aggiungete tutti gli altri ingredienti, mescolando bene. Distribuite il ripieno nel guscio e distribuitevi sopra le mele. Coprite con la pasta frolla rimasta, bucherellando il sopra.
Infornate per 30 minuti. Portate il forno a 150° C e continuate a cuocere per 1 ora.
Spolverate la crostata con lo zucchero a velo quando è ancora calda. Servitela tiepida o fredda.