Ricette con le mandorle

Noto per la sua bellezza, il mandorlo è una pianta originaria dell'Asia centrale che fu portata in Sicilia dai Fenici nel VI secolo a.C. e da qui la sua coltivazione si estese poi nel resto d' Italia e in tutti i paesi del mediterraneo. In Italia, oltre alla Sicilia, le zone di maggiore coltivazione si trovano nelle Marche, nella Puglia e anche in Sardegna e le specie più coltivate sono la Filippo Ceo, la Ferragnes, la Tuono e la Pizzuta d'Avola. La raccolta delle mandorle avviene nei mesi di Agosto e Settembre, raccogliendo da terra i frutti caduti spontaneamente dagli alberi, oppure fatti cadere scuotendo i loro rami con dei lunghi bastoni o con dei macchinari scuotitori. Successivamente le mandorle vengono private del mallo e messe ad asciugare al sole o in essiccatoi. Si suddividono in mandorle dolci o mandorle amare a seconda della presenza dell' amigdalina una sostanza amara che, solo se ingerita soltanto in grandi quantità, risulta tossica. È importante consumare le mandorle quando sono molto fresche; per questo motivo è preferibile comprare le mandorle che vengono vendute in confezioni sigillate rispetto a quelle sfuse perchè tendono a irrancidirsi con facilità. Questo problema praticamente non sussiste se comprate le mandorle con il guscio.

Ricche di proteine, grassi insaturi, vitamine del complesso B, vitamina E, ferro, potassio, magnesio e rame le mandorle, nonostante il loro alto potere calorico, sono un toccasana per chi soffre di colesterolo alto come appurato da diverse studi scientifici. In cucina le mandorle si prestano a tantissime preparazioni sia dolci che salate ma è soprattutto nella preparazione di dolci che le mandorle danno il loro meglio.

Periodo raccolta: Agosto -Settembre