Ricette » spuntini » Pan Bagnà di Stefano
Ricette » spuntini » Pan Bagnà di Stefano

Pan Bagnà di Stefano

Un grande panino della tradizione nizzarda: pane riempito con gli ingredienti tipici della famosa insalata: pomodori, capperi, olive, tonno, uovo sodo, acciughe, basilico ecc… ovvero l’estate in un panino! Deve essere preparato la sera prima e alla fine risulta umidiccio di olio, aceto e sugo dei pomodori, un po’ difficile da mangiare e soprattutto…strabuono. Lo potete preparare sia in un grosso pane pugliese oppure in pagnotte più piccole, mono porzioni. Funziona anche molto bene con una ciabatta.

1 persona

  • 1 panino tipo ciabatta
  • 1 pomodoro
  • 1/2 cipolla rossa
  • capperi
  • olive taggiasche snocciolate
  • acciughe
  • basilico
  • salsa vinaigrette

Se usate del pane leggermente raffermo è migliore: del pane vecchio di uno o due giorni, lasciato all'aria, è ideale.
Tagliate orizzontalmente il pane a metà e rimuovete un po' di mollica. Preparate una vinaigrette con olio, aceto e un sospetto di aglio tritato. Bagnate generosamente una delle metà con questo condimento. Imbottite il pan bagnà  con il pomodoro affettato finemente, con la cipolla rossa affettata al velo, qualche cappero e qualche olivetta taggiasca (snocciolata), uno o due filetti di'acciuga, basilico a volontà. IL tutto condito generosamente.
Bagnate con il condimento anche l'altra metà. Dovete adesso pressare molto bene le due metà, appoggiandovi al panino con tutto il vostro peso. Avvolgetelo nella pellicola trasparente e mettetelo in frigo fra due pesi (io uso due taglieri di legno con sopra delle lattine). Servitelo dopo alcune ore o l'indomani.
 

Ricette simili