Il tipico biscotto che caratterizza il giorno dei defunti a Palermo.

i tetù:

  • 500 gr di farina 00
  • bicarbonato, un pizzico
  • 1 uovo
  • 150 gr di mandorle sbucciate e tritate finemente
  • 150 gr di strutto
  • sale, un pizzico
  • latte q.b
  • 150 gr di zucchero semolato

la glassa:

  • 2 albumi
  • 250 gr di zucchero a velo
  • 2 cucchiai di cacao amaro

In una ciotola capiente setacciate la farina con un pizzico di bicarbonato e aggiungete l'uovo, un pizzico di sale, lo zucchero semolato, lo strutto e le mandorle. Impastate il tutto, incorporando, poco alla volta, il latte necessario per ottenere un composto abbastanza morbido.
Ricavate da questo impasto delle palline poco più grandi di una noce, adagiatele in una teglia rivestita di carta da forno e fatele cuocere in forno a 170° per circa 30 minuti.
Mentre i tetù stanno cuocendo, preparate la glassa battendo gli albumi e unendoci lo zucchero a velo passato al setaccio. Mescolate vigorosamente con una frusta per una decina di minuti (se avete la planetaria tutto diventa più semplice e veloce) fino a quando otterrete una crema densa e senza grumi. Per ultimo unite il cacao e amalgamatelo bene al composto.

Sfornate i biscotti, fateli intiepidire, spennellateli con la glassa e lasciateli asciugare in forno a 150° per 5 minuti.

Ricette simili