Ricette » dessert » Torta rinascimentale
Ricette » dessert » Torta rinascimentale

Torta rinascimentale

E' una mia libera interpretazione di questa ricetta che compare nel film "La migliore offerta" di Giuseppe Tornatore". Si avvicina comunque alle torte descritte nei vari trattati di cucina rinascimentale. Non ho trovato da nessuna parte la ricetta della crema bisbetica che secondo me, è una crema al limone, frutto che veniva molto usato in quel periodo per la preparazione di dolci.Proprio all'inizio del film Virgil, l'interprete principale, si reca da solo nel suo prediletto ristorante dove, per festeggiare il suo compleanno, gli preparano una torta rinascimentale "con crema bisbetica e mandorle amare”. Lui però nè spegne la candelina né tanto meno l’assaggia per scaramanzia: hanno infatti per sbaglio anticipato di un giorno la data.

Per la pasta:

  • 500 g di farina
  • 170 g di burro
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 1 uovo
  • 1 cucchiaio di acqua fredda

per la crema bisbetica:

  • 3 uova
  • 110 gr burro non salato
  • 225 gr zucchero
  • succo di 2 limoni
  • buccia grattuggiata di 3 limoni
  • 3 mandorle amare tritate

Mettete nel mixer la farina, lo zucchero, il burro e fateli amalgamare per qualche secondo. Aggiungete l'uovo, l'acqua e mescolate fino a quando la pasta si stacca dai bordi del mixer. Togliete dal mixer e formate una palla che lascerete riposare per mezzora in frigirifero ricoperta da pellicola trasparente. 
Nel frattempo combinate il succo dei limoni, la buccia, lo zucchero, il burro a pezzetti in una bastardella posta sopra una pentola contenente dell’acqua leggermente in ebollizione. Mescolate ogni tanto fino a che il burro si sia sciolto. Aggiungete le uova ben sbattute a parte e cuocete, mescolando in continuazione, fino a che il composto si sia un po’ ispessito, cioè fino a quando riesca a velare il dorso di un cucchiaio. Fate raffreddare.
Trascorsa la mezzora, tirate la pasta formando due dischi di circa 3 mm. di spessore, uno del diametro della tortiera e l'altro leggermente più grande. Imburrate e infarinate una tortiera a bordo estraibile del diametro di 24 cm. e foderate con quest'ultimo il fondo ed i suoi bordi voltando la pasta eccedente verso l'esterno. Farcite con la crema di limone, che avrete mescolato alle mandorle tritate, livellandola bene. Ricoprite col disco di pasta più piccolo e sigillatelo all'altro con la pressione delle dita. Spennellate la superficie della torta con un po' di acqua, spolverizzatela con un po' di zucchero e fate cuocere in forno a 180 gradi per circa 40 minuti.