Il Blog di Mangiare Bene

I segreti di Marina

Poké fatto in casa
i segreti per la sua perfetta riuscita

Preparare in casa un poké bowl, il tipico piatto hawaiano, è veramente semplice. Seguendo queste semplici regole il vostro poké sarà perfetto.

Il pesce
Il pesce -tonno, salmone, polpo quelli più usati - deve essere freschissimo in quanto non va cotto ma soltanto fatto marinare per breve tempo. 

Il riso
La ricetta originale richiede una base di riso per sushi bollito ma va bene anche il riso integrale, quello Venere ed anche la quinoa. 
Se non avete in casa un rice cooker (cuoci riso) cuocete il riso seguendo lo stesso metodo della cottura del riso per sushi  allungando però i tempi di cottura nel caso usiate le altre due qualità di riso. Per quanto riguarda la quinoa seguite le indicazioni sulla confezione.   
 
Varie
Per la perfetta riuscita del poké è molto importante che vi sia un contrasto di consistenze e sapori. La temperatura di servizio riveste un ruolo molto importante in quanto il riso deve risultare caldo mentre il pesce freddo.
Non va dimenticata la croccantezza che nella ricetta originale veniva conferita da noci locali (kukui) che possono essere sostituite con altri tipi di noci (pecan, macadamia) ma anche da semi vari, sottoaceti e altri tipi di verdure croccanti  come, per esempio, cipollotti, cetrioli, cipolle.
Dato che il sapore viene conferito soprattutto dal condimento, state attenti  a non esagerare con le dosi.
Infine nel comporre il piatto fate in modo che i suoi ingredienti creino piacevoli effetti di colore in quanto il poké deve essere bello a guardarsi oltre che buono