Zuppa inglese

In lingua inglese viene chiamata Trifle (si pronuncia traifel) che vuol dire “cosa da nulla, quisquilia”. Fu Hannah Glasse nel 1747 nel suo libro “The art of Cookery” a darne per prima la ricetta. Ci sono infinite versioni, questa è quella classica

Per 6 persone

per la farcitura:

  • 1 Pan di Spagna
  • marmellata di lamponi
  • 1 barattolo albicocche sciroppate
  • 150 g di mandorle a scaglie
  • 12 amaretti
  • 6 cucchiai di sherry

per la crema pasticcera:

  • 2 tuorli
  • 500 ml di latte
  • 100 g di zucchero
  • 1 cucchiaio di farina
  • la buccia di un limone

per decorare:

  • panna montata
  • violette candite
  • petali di rosa canditi
  • mandorle tritate

Preparate il Pan di Spagna e, una volta cotto, lasciatelo raffreddare appoggiandola su una gratella.
Preparate ora la crema pasticciera mettendo in un pentolino i tuorli e lo zucchero e, fuori dal fuoco, montateli bene col frullino elettrico. Devono risultare molto cremosi e non si deve sentire più la granulosità dello zucchero. Versate la farina a pioggia, incorporate poco alla volta il latte bollente e la buccia di limone. A questo punto mettete il pentolino sul fuoco molto basso e fate cuocere, mescolando sempre, fino a quando la crema non si sarà addensata. E' molto importante non fare bollire la salsa. E' pronta quando non scivola dal cucchiaio di legno rimanendo come attaccata. Toglietela dal fuoco ricordandovi di togliere la buccia del limone. Spezzettate il pan di Spagna e coprite con questi pezzi il fondo di una bella coppa di cristallo e irrorate con lo sherry in modo che venga bagnata bene. Sistematevi sopra la marmellata, le albicocche sgocciolate e a pezzetti, le mandorle, gli amaretti ed infine la crema pasticciera.
Coprite con la pellicola trasparente e fate raffreddare in frigo. Prima di mandare a tavola, ricoprite con la panna montata e guarnite con le violette, i petali di rosa e le mandorle.