Petit Royal - Paolo Griffa

Piemonte

indirizzo

via Roma, 87 Courmayeur


Carte di credito

Tutte le principali


Prezzo per persona

Menu degustazione
80-150 €
alla carta 100 €


Chiusura

Chiusura settimanale lunedi
Chiusura per Ferie
da Pasqua a giugno e 15 settembre-15 dicembre


Sito web

Visita il sito

Email

Invia una mail

Paolo Griffa, classe 1991, manifesta  fin da piccolo la sua passione per la cucina. Completati col massimo dei voti i suoi studi all' alberghiero Giovanni Giolitti di Torino continua il suo percorso professionale lavorando nelle cucine di importanti ristoranti, alcuni reputati tra i migliori ristoranti al mondo, come Combal.zero a Rivoli, lo Chateaubriand a Parigi, Studio a Copenaghen.  Viaggia anche molto convinto che la cultura, le usanze e i costumi differenti dalla propria si apprendono anche e soprattutto attraverso la cucina. Per lui è un obbligo assaggiare tutto quello che viene definito commestibile! Senza dimenticare mai le proprie radici e la tradizione italiana, fa tesoro di tutte le esperienze per tornare sempre in Italia e portare il suo contributo. Così, appena 22enne, dal 2013 a fine 2015, Paolo  diventa sous chef del Piccolo Lago di Verbania, un esperienza formativa importante che lo ha fatto crescer molto. Ha vinto per l’Italia il Premio San Pellegrino Young Chef 2015. Da marzo 2016 fa parte della brigata di Serge Vieira, due Stelle Michelin entrando a fare parte del team  Bocuse d’Or Australia per la finale 2017 anno in cui diventa executive chef del Petit Royal a Courmayeur portandolo in poco tempo all' avanguardia nazionale  per l'originalità del suo menu i cui piatti valorizzano gli elementi del territorio valdostano che lui reinterpreta in modo creativo e ricercato. L'ospite ha piena libertà su come interagire con le diverse portate che presentano un' alternanza perfetta di tecniche, consistenze e cotture per non appesentire ma per deliziare i palati. Una cucina, la sua, che gli fa conquistare in breve tempo la prima Stella Michelin, i 3 Cappelli e Il Premio di Giovane dell’anno per la Guida dell’Espresso 2020.