Il Blog di Mangiare Bene

Magazine

Bollicine, bianchi, rossi e dolci. Ma cosa piace alle donne?

Esistono veramente i vini “per le donne”? O meglio, esiste un gusto femminile riguardo il vino? 
Sicuramente anche per il vino, come per tante altre cose, vedi il cinema, la moda, l’arte, esiste un gusto che accomuna tante donne, per cui si può tranquillamente parlare di vini per le donne. Questo non toglie che dei punti di incontro, quindi di piacere comune con gli uomini rimangano. Ma quali sono allora i vini preferiti, amati, quindi più bevuti dalle donne?

Immagine: particolare di Cuatro mujeres di Fernando Botero. 

Sicuramente i bianchi vanno per la maggiore. Meno impegnativi in genere, presentano sempre dei profumi che mettono d’accordo il gentil sesso. Specie quelli più mediterranei, del sud della penisola, magari anche con un po’ di alcol in più, ma allo stesso tempo morbidi e avvolgenti.

E tra i rossi? Se sono vini di corpo non devono essere troppo tannici, ma caldi e rotondi. Nessun problema per i rossi giovani, leggeri e d’annata che conquistano senza dover faticar troppo.

Tra i vini da dessert penso esista un fattore di odio o amore, senza vie di mezzo. Detto questo in linea di massima sono più numerose le donne che amano il vino dolce.

Capitolo a parte lo meritano le bollicine. Qui penso non ci siano dubbi. Bianche o Rosé sono sempre più bevute e apprezzate dal mondo femminile. Sarà per la loro versatilità negli abbinamenti, per la loro finezza, eleganza o delicatezza, sarà che bere una bollicina (buona) sia essa Champagne o Franciacorta, significa sempre bere di classe. E alle donne la classe non manca di certo!

Giuseppe Carrus