Il Blog di Mangiare Bene

I segreti di Marina

Il panino italiano perfetto

Il #paninoitalianoday, giunto alla seconda edizionesi terrà il 21 novembre. L' Accademia del Panino Italiano invita TUTTI a realizzare il proprio panino italiano del cuore scegliendo ingredienti italiani, trovargli un nome e a chi dedicarlo, fotografarlo e condividerlo sui propri social con l'hashtag #paninoitalianoday, possibilmente con un richiamo visivo all'italianità del panino e... il gioco è fatto!
Potete prendere qualche spunto da questa pagina dove trovate gli abbinamenti ideali per realizzare il miglior panino possibile transformandolo da panino "normale" in panino "gourmet". Buon Panino Italiano!
QUI altre ricette di panini.

I salumi
I salumi sono l'ingrediente principe del panino all' italiana: salami (ungherese, Milano, Felino, Cremona), prosciutti e affini (il crudo, il cotto, lo speck e il culatello) senza dimenticare coppa, pancetta, bresaola e mortadella.
La coppa si accompagna bene con i formaggi, sia quelli di pecora che quelli di mucca, ama avere qualche verdura al suo fianco e non disdegna la maionese. Da bere un buon vino rosato.
Il prosciutto crudo si abbina sia a formaggi di media stagionatura, alla mozzarella e, se avete optato per il parmigiano, qualche foglia di verdura cotta starà bene. E da bere anche in questo caso si può andare sul rosato.
Il prosciutto cotto, ottimi sono gli incontri con i formaggi freschi e la mozzarella. Per il bere optate per un vino bianco o per birre leggere. O, al massimo, un lambrusco.
La bresaola provatela con un po' di cicoria cotta e un bicchiere di spumante oppure della ricotta fresca rigorosamente di mucca, in quanto la pecora non si sposa bene con la carne bovina.
La pancetta e pancetta coppata: formaggi freschi di pecora, maionese e lambrusco o, se volete la birra, una pils e, se optate per un formaggio erborinato, contrastatelo con due foglie di insalata verde fresca e una bella birra bock, di gran carattere.
Per il culatello di Zibello il gioiello dell’alta salumeria italiana, l' abbinamento è difficile perché cosa c'è di meglio di una fetta di Culatello da stringere fra le dita appena affettata, passare sotto il naso per goderne il profumo e assaporare, sola e nuda come madre natura la vuole... con un bicchiere di Champagne? Provate ad abbinarla con qualche scaglia di Parmigiano. Il massimo dei massimi.
Lo speck permette decine di abbinamenti diversi con quasi tutti i formaggi, leggeri e saporiti, caprini erborinati e formaggi francesi inclusi. Può accompagnarsi ad insalata o verdure e chiama un vino o una birra di carattere. Rossi più corposi ed Ale inclusi.
La mortadella, è uno degli affettati più amati e popolari. Paradossalmente, però, non ci lascia tante possibilità di matrimonio. Saporita, intensa, con i suoi profumi e i suoi pistacchi si esprime al meglio da sola e con un bicchiere di bollicine italiane al suo fianco.
Per quanto riguarda i salami, che del panino sono forse uno dei companatici più stimolanti. Il salame Milano, che con pan carré e maionese è la base per un grande tramezzino. Le salse usatele pure, se vi piacciono, tranne che con il Felino che proprio non ne vuole sapere. Per lui un po' di formaggio fresco Da bere, col salame, bollicine o birre ben luppolate: la bocca va sgrassata e il risultato è sorprendente. Per quanto riguarda il salame ungherese, c'è la possibilità di aggiungere persino un formaggio fuso o erborinato e di optare per una birra profumata e più alcolica come quella di abbazia. Per il Cremona invece meglio un formaggio fresco di mucca e un bicchiere di spumante nostrano.

Pani & Salumi
Un buon panino – salumi a parte - comincia dal pane. E allora proviamo a prenderne in considerazione alcuni.
Il pane tipo Altamura, saporito ed impegnativo, si abbina a salumi sapidi come lo speck o il salame ungherese. La rosetta o michetta, accompagna senza invadere, ed è perfetta per i panini “nudi”, come pane e mortadella o pane e culatello. Il pane integrale vuole invece usi mirati senza ambiguità. Speck, soprattutto ma anche la pancetta coppata sa tenergli testa.
Il pane sciocco è il tipico pane toscano, totalmente privo di sale. Il suo miglior matrimonio è con prosciutto non troppo stagionato e ben salato. Le combinazion migliori per i panini all’olio dal gusto delicato ma saporito sono quelle con i salami, Milano e Cremona in testa. Il pane al latte è perfetto con la bresaola, con al massimo un po’ di ricotta ma niente salse. La baguette, dalla crosta dorata e croccante va bene con tutto, dalla pancetta, ai salami, alla coppa, ma anche con una fetta di prosciutto crudo. Con il pan carrè, morbido e dal gusto delicato, suggeriamo il classico prosciutto cotto, ma anche il salame ungherese, in questo caso senza tostarlo. Il pane casereccio, sapore rustico e deciso, molto versatile esprime il massimo con la coppa, il prosciutto crudo e la mortadella.

Ad ogni panino la sua bevanda
un buon panino, più ancora di un buon piatto, vuole un sorso di qualcosa. E allora andate sul sicuro con le bollicine, vino e birra che siano.
Per quanto riguarda il primo spumante e champagne possono abbinarsi praticamente con qualsiasi cosa. Ma valorizzeranno particolarmente i salumi più nobili e i sapori più delicati. Mentre Lambrusco e Bonarda sono una valida alternativa per i panini più grassi, saporiti e arricchiti magari da salse. Lo stesso, per quanto riguarda i vini fermi, vale per il vino rosso e i rosati, magari serviti freschi, sono la soluzione ideale a speck e formaggi, nel primo caso o pane casareccio coppa e ricotta, nel secondo.
Per i vini bianchi il marito ideale è il prosciutto crudo o, se preferite, anche la bresaola.
Per le birre, invece, il ventaglio è più ampio e va dalle lager e pils alle ale e birre di abbazia passando per weisse e bock.
In assoluto potete considerare le birre più leggere - come le prime due - un valido accompagnamento per qualsiasi panino e in particolare per quelli grassi, che il luppolo sa contrastare alla perfezione. Le birre di frumento (weisse) si sposano meglio con il prosciutto cotto e la mortadella, mentre le bock saranno di sostegno ai sapori più intensi come quelli che vedono anche salsa nel panino. Le britanniche ale vanno scelte con cura, magari provandole prima di servirle. Infine le birre di abbazia, alcoliche e speziate, sono perfette con i panini “da combattimento”, come un salame Milano più radicchio e formaggio erborinato.