Le Ricette di MangiareBene

Dolci e dessert : Ricette di Torte, Cake, Crostate, Pani dolci

Torta di carote e polenta

Torta di carote e polenta

Una di quelle torte che chiunque sappia premere il bottone on/off di un mixer può preparare. Il modello di riferimento è il “Dolce di Carote” del mio libro “English Puddings” (Guido Tommasi Editore, 2005). È nata per gioco: dalla volontà di “sbattere” tutto nel mixer e avere l’impasto per una torta in 10 minuti. È adesso una delle mie preferite.

mi piace!



Ingredienti

Per 6 persone

  • 120 g di burro
  • 400 g di carote
  • 120 g di zucchero
  • la buccia grattugiata di 1 arancia
  • 1 pizzico di cannella
  • 1 pizzico di zenzero in polvere
  • il succo di 1 limone
  • 1 pizzico di cardamomo
  • 50 di farina 00
  • 100 di farina da polenta (io uso la taragna)
  • 2 cucchiaini di lievito per dolci
  • sale
Inoltre...
Procedimento

Fate sciogliere 120 g di burro e scaldate il forno a 180.
Mettete nella coppa del mixer 400 g circa di carote sbucciate e tagliate a pezzi. Azionate il pulsante on-off e tritatele molto grossolanamente. Non esagerate: le carote verranno ulteriormente tritate successivamente
Aggiungete un pizzico di sale, 120 g di zucchero (meglio se di canna), la buccia grattugiata di un’arancia, un pizzico di cannella, uno di cardamomo e uno di zenzero in polvere (in mancanza, la sola cannella andrà benissimo) e il succo di 1 limone. Azionate on/off per mescolare gli ingredienti
Aggiungete ora 50 g di farina 00, 100 g di farina di polenta (io uso quella taragna) e due cucchiaini di lievito per dolci.
Azionate per alcuni secondi per amalgamare gli ingredienti. Aggiungete ora il burro. On/off ancora una volta e l’impasto è pronto.
Versatelo in una tortiera di 20-22 cm imburrata e cosparsa di polenta (o farina normale o pangrattato).
Cucetela per circa un’ora (abbondante): la torta è pronta quando si stacca dalle pareti. Se il sopra rischia di scurirsi troppo, copritelo con dell’alluminio.
Fatela raffreddare e se resistete, mangiatela il giorno dopo - trucchetto della massaia: moltissime torte sono migliori se lasciare riposare.