Le Marinate

Ricette da cinema : Le Ricette di MangiareBene

Il Postino: Spaghetti alla Mario Ruoppolo

di Michael Radford e Massimo Troisi

Il Postino: Spaghetti alla Mario Ruoppolo

Agli inizi degli anni 50, in una piccola isola dell'arcipelago delle Eolie, trova rifugio il celebre poeta Pablo Neruda (Philippe Noiret) mandato in esilio dal governo cileno per le sue idee di sinistra. Neruda si trova a quotidiano contatto con Mario Ruoppolo (Massimo Troisi) che, non volendo fare il pescatore, si è impiegato come postino, il postino personale del poeta. La vicinanza dell'artista, generoso di insegnamenti umani sarà determinante per la vita del portalettere. Grazie ai suoi consigli, Mario fa breccia nel cuore della bellissima Beatrice Russo (Maria Grazia Cucinotta) scrivendole e recitandole bellissime poesie piene di metafore a lui tanto care "il tuo sorriso si espande come una farfalla", "il tuo seno è un fuoco a due fiamme".
Nonostante l'amore sia osteggiato dalla vecchia zia di Beatrice, i due si sposano e don Pablo fa loro da testimone. Proprio durante il banchetto di nozze, Neruda riceve la notizia che può ritornare in Cile. Mario senza più lavoro, aiuta la moglie nella conduzione della osteria della zia e mentre cucina trova sempre una metafora adatta per ogni ingrediente.
Quando il poeta ritornerà nell'isola dopo cinque anni, conoscerà Pablito e ascolterà, pieno di emozione e rimpianto, il Canto per Pablo Neruda che Mario gli aveva dedicato: "n. 6 campana dell'Addolorata con prete; n. 7 cielo stellato dell'isola; n. 8 il cuore di Pablito."

Spaghetti alla Mario Ruoppolo

Ingredienti

Per 6 persone

500 g spaghetti
6 carciofi "vestiti da guerrieri e bruniti come melograno"
600 g di pomodori "rosse viscere" freschi e maturi
2 spicchi di aglio "avorio prezioso"
3 cucchiai di olio extravergine di oliva
sale e pepe

Procedimento

Pulite i carciofi togliendo loro le foglie esterne più dure e la barba interna. Affettateli poi sottilmente e fateli cuocere a fuoco lento nei 3 cucchiai di olio fino a quando arrivano a disfarsi.
A questo punto aggiungete i pomodori sbucciati e a cubetti che schiaccerete con una forchetta sul fondo della padella. Mescolate, unite l'aglio che poi toglierete, ed il basilico.
Fate cuocere ancora per qualche minuto, aggiustate il sale ed il pepe e con questa salsa condite gli spaghetti che avrete scolato bene al dente.