Birra, Vino and Co.

Manuale del perfetto bevitore: Le Ricette di MangiareBene

Vino e salute

vinoterapia Wine relax

È ormai cosa risaputa che bere moderatamente del vino ci protegge contro le malattie coronariche grazie ai fenoli presenti soprattutto nella buccia dell' uva nera.

L' Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) raccomanda una dose giornaliera di 4 unità per gli uomini e della metà per le donne. Ciò corrisponde da quattro a due piccoli bichieri di vino al giorno.

Reazioni allergiche: alcune persone, senza saperlo, pur bevendo moderatamente, presentano dei disturbi dopo l'assunzione anche di un solo bicchiere di vino. Questo può avvenire quando per esempio si beve un vino bianco ricco di anidride solforosa (Sauternes e vini attaccati da muffe nobili) che provocano reazioni allergiche soprattutto agli asmatici.

Se invece insorge un mal di testa, la probabile causa sono le istamine presenti nei vini rossi. In questo caso è consigliabile la scelta di vini organici che non usano additivi chimici ed il cui contenuto di zolfo è bassissimo.

Vino e calorie: il vino sia rosso che bianco contiene calorie, tante! Più bassa è la gradazione alcolica e minori sono le calorie. Vini secchi sono meno calorici di quelli dolci: per farvi un esempio un bicchiere di vino bianco secco contiene 90 calorie contro le 120 di un vino rosso corposo e le 135 di un vino dolce.

Piccoli trucchi per un bere "sano"

Evitate di bere a stomaco vuoto.

È meglio bere regolarmente e moderatamente piuttosto che eccessivamente occasionalmente.

Alcune medicine possono dare reazioni non piacevoli se mescolate all' alcohol. Se state per intraprendere una cura, chiedete sempre al vostro medico istruzioni in merito. Per esempio è risaputo che l'assunzione di antistaminici mescolati ad alcohol possono dare sonnolenza ed altri effetti collaterali.

Se andate ad una festa, soprattutto fuori città, dove non state a controllare quanto bevete, il trucco è di far guidare al ritorno la macchina ad un amico astemio oppure, come succede negli Usa ed in tanti paesi europei dove tolgono immediatamente la patente se ad un controllo il vostro tenore alcolico supera il tasso stabilito per legge (non oltre 2 bicchieri di vino), il guidatore si sacrifica e beve solo il quantitativo permesso dalla legge.

Piccoli trucchi per evitare di sbronzarsi

Non cambiate mai l'ordine di servizio. Prima lo spumante, poi i bianchi, infine i rossi e quelli da dessert. Sbagliare l'ordine è quasi letale per le sbronze!

Evitate i bianchi, se non si è in grado di cambiare i vini. Bevete solo rossi.

Alcuni suggeriscono, prima di fare una grossa bevuta, di mandare giù 2 cucchiai di olio di oliva. Il trucco sembra che funzioni ma non se ne conoscono esattamente i motivi.

E, se invece abbiamo alzato troppo il gomito… come recuperare la sbronza

Non fate colazione con caffellatte ma bevete, se siete disposti ad ingerire qualcosa, solo del thé caldo zuccherato od un altro tipo di infuso.

Se fosse possibile, fate una sauna. Dopo mezzora di trattamento sarete completamente in sesto.

Fate una doccia calda, seguita da un bagno tonificante con i sali, terminando con una spruzzata di acqua fresca.

Mangiate leggero, evitando accuratamente, oltre gli alcolici, anche bevande eccessivamente eccitanti. Va benissimo una spremuta di arancia.